Eccomi, sono all’inizio della terza settimana e voglio condividere qualche pensiero con voi cara Chiesa.

Sto comprendendo il vero significato della parola Comunità ed Unità. La prima in modo pratico, la mattina abbiamo insegnamenti, preghiera, il pomeriggio ci prendiamo cura di quello che Dio ha donato alla missione, ovvero questa meravigliosa Manor (una sorta di villa con un giardino e un’altra struttura per ospitare eventi).

 Lavoriamo, serviamo l’un l’altro per ore, ed è anche e soprattutto in questi momenti che Dio mi/ci parla. Per quanto riguarda l’unità YWAM Holmsted Manor svolge diverse attività per chiese e città limitrofe (Brighton e Crawley). Attività per senzatetto, famiglie in difficoltà, bambini. Il tutto collaborando con la comunità presente, ovvero diverse denominazioni cristiane, servendo e confrontandosi con esse.

Sono meravigliato di come Dio si muova in tale unità. Sto vedendo come più la famiglia che si sta creando diventa tale, più Dio va in profondità e da Padre che onora i Suoi figli lavora e trasforma i nostri cuori.

Sono grato di come la leadership dia sempre il massimo, indipendentemente da ciò che potenzialmente può ricevere, indipendentemente dal numero di partecipanti. Il 07/10 è stata organizzata la festa del raccolto, ognuno di noi ha collaborato, la leadership ha dato il meglio per servire la comunità ed onorare Dio e questo mi ha parlato molto profondamente.Altra cosa meravigliosa è l’internazionalità, ho imparato e condivido con voi che è necessario essere sensibili alle differenze culturali.

 

In settimana abbiamo ospitato il pioniere di YWAM Regno Unito, tra i tanti insegnamenti e frasi chiave una è nel mio cuore, nella mia mente, nel mio Spirito e di conseguenza nelle mie preghiere: essere schiavi di Cristo, obbedendo a Lui in ogni area della nostra vita.

2 Timoteo 2:1-13

Tu dunque, figlio mio, fortificati nella grazia che è in Cristo Gesú; e le cose che hai udite da me in presenza di molti testimoni, affidale a uomini fedeli, che siano capaci di insegnarle anche ad altri. Tu dunque sopporta sofferenze, come un buon soldato di Gesú Cristo. Nessuno che presta servizio come soldato s’immischia nelle faccende della vita, se vuol piacere a colui che lo ha arruolato. Similmente, se uno compete nelle gare atletiche, riceve la corona unicamente se ha lottato secondo le regole. L’agricoltore, che lavora duramente, deve essere il primo a goderne i frutti. Considera le cose che dico, poiché il Signore ti darà intendimento in ogni cosa. Ricordati che Gesú Cristo, della stirpe di Davide, è risorto dai morti secondo il mio evangelo, per il quale io soffro fino a portare le catene come un malfattore, ma la parola di Dio non è incatenata. 10 Perciò io soffro ogni cosa per gli eletti, affinché anch’essi ottengano la salvezza che è in Cristo Gesú insieme alla gloria eterna. 11 Questa parola è fedele, perché se siamo morti con lui, con lui pure vivremo; 12 se perseveriamo, regneremo pure con lui; se lo rinneghiamo, egli pure ci rinnegherà. 13 Se siamo infedeli, egli rimane fedele, perché egli non può rinnegare se stesso.

Prego per la chiesa Gospel House e per la Chiesa in Italia. Ho letto e sentito delle numerose parole profetiche per la nostra nazione, e sono incoraggiato ed emozionato per questo; MA non voglio fermarmi all’eccitazione della parola profetica, infatti prego che ognuno di noi si prodighi nella preghiera per un risveglio ma anche alla diffusione del Regno di Dio in modo pratico ogni giorno; prego per l’unità della chiesa, prego per un crescente numero di attività in cui la chiesa italiana possa essere coinvolta per impattare la società.

Chiedo preghiera per:

– la lingua, raggiungere un livello tale da insegnare e condividere in modo profondo la Parola di Dio;

– direttive chiare da parte di Dio, qualunque esse siano;

– finanze per compiere il disegno di Dio.

Grazie a tutti per il sostegno, in preghiera e in modo pratico, siete un incoraggiamento incredibile.

Nel mio cuore e dal cuore, Paolo Tiralongo

Per un aiuto concreto:

Contatto email: paolo.tiralongo91@gmail.com

Per aiuto economico: Intestazione: TIRALONGO PAOLO
IBAN: IT42D0301503200000003556914

oppure con carte di credito: link